Autore

Giuseppe Allevi

Dottore Commercialista, Revisore dei Conti e pubblicista. Partner Finanza Olistica S.r.l. (consulenza aziendale e gestione patrimoniale)

Articoli correlati

2 Comments

  1. 1

    Franco

    Finalmente si cerca di capire i legami tra coronavirus e l’inquinamento.
    Research Group on Covid-19 and Particulate matter è la task force internazionale che riunisce i ricercatori che hanno accettato la proposta della Società italiana di medicina ambientale di verificare la presenza del coronavirus sul particolato atmosferico delle città più colpite dall’epidemia. Test indipendenti sono già in corso a Bergamo, Milano, Napoli, Madrid, Barcellona, Bruxelles, Londra e New York.
    “Dopo la pubblicazione – spiega Alessandro Miani, presidente Sima – del primo ‘Position Paper’ sul possibile legame tra inquinamento e Covid-19 e l’annuncio del riscontro del genoma del nuovo coronavirus sul particolato atmosferico di Bergamo siamo riusciti a stimolare le istituzioni ambientali e sanitarie nazionali a interessarsi al fenomeno”.
    Anche noi – come l’autore dell’articolo – siamo convinti che l’inquinamento uccida più del coronavirus ed a prescindere del coranivirus!!

    Reply
  2. 2

    Giuseppe

    Bergamo terza provincia in Italia per tasso di mortalità dovuto ai tumori nel decennio 2009-2018.
    Quanto risulta da uno studio condotto da Università di Bologna, Università di Bari e Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), pubblicato sulla rivista accademica ‘Science of the Total Environment’.
    Lo studio spiega come la mortalità per tumore sia direttamente collegata all’inquinamento.
    In Italia la prima provincia per tasso di mortalità da tumore è Lodi, seguita da Napoli e appunto Bergamo. La qualità dell’aria è al primo posto per associazione con il tasso medio di mortalità per cancro.
    “Questi risultati non mettono in discussione il fatto che uno stile di vita più sano aiuta a ridurre il rischio di cancro, così come non contestano gli sforzi per arrivare a comprendere le basi genetiche che possono favorire l’insorgere dei tumori – spiegano i ricercatori -, ma ci danno buone ragioni per credere che vivere in un’area altamente inquinata può annullare i benefici che si ottengono con uno stile di vita sano e indurre lo sviluppo di tumori con una frequenza maggiore”.
    Dunque ricordiamoci di votare il prossimo sindaco che prometterà di bloccare la circolazione delle auto sia in città alta che in centro!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2014 Powered By Wordpress, Goodnews Theme By Momizat Team

Condividi
Nascondi