About the author

Related Articles

15 Comments

  1. 1

    Claudio

    Una storia interessantissima e dei lavori di ricamo stupendi. Complimenti!

    Reply
  2. 2

    Giuseppe Allevi

    Cara Silvana dove posso acquistare i tuoi merletti ? Grazie

    Reply
  3. 3

    Silvana

    Caro Giuseppe sei molto gentile nel considerare un eventuale acquisto dei miei merletti, quelli della foto sono di una mia collezione privata, visionabile presso la mia abitazione (non sto scherzando!) per altri da farsi se ne può eventualmente parlare…

    saluti

    silvi

    Reply
  4. 4

    Ester

    Si scoprono tante cose nuove navigando … ma tu dove hai imparato quest'arte? Non è che daresti qualche lezione base, giusto per avere un idea. Io ho fatto solo qualche lavoro a punto croce ai tempi delle superiori …

    Reply
  5. 5

    Silvana

    Volentieri Ester, sarebbe un'esperienza nuova ed interessante, si può provare ad "esserci" anche così

    Reply
  6. 6

    Claudio

    Tali attività non si dovrebbero lasciar morire sopraffatte dalle macchine automatiche: una società che voglia non perdere quanto di prezioso in tanti anni di storia ha saputo accumulare dovrebbe valorizzare e favorire la trasmissione alle nuove generazioni di tali valori: "non solo veline con calze a rete" ma anche qualche "velina con abiti ricamati"…non sarebbe una bella idea?

    Reply
  7. 7

    Graziella

    Cara Silvana, ho avuto modo di vedere le tue cose e sono veramente splendide! Ti faccio i miei complimenti per il tuo impegno a promuovere questi bellissimi lavori…spero che in futuro tu possa trovare anche il tempo per insegnarli a tutte quelle persone che oggi vorrebbero ma che non sanno dove andare. Un carissimo saluto, Graziella

    Reply
  8. 8

    Giuse61

    E' vero Claudio, a pensarci bene io apprezzerei molto di piu' una bella velina con un bel pizzo che una con le "solite" minigonne laminate e magliette "ristrette".

    Reply
  9. 9

    gianna

    Sono la vicina di casa di Silvana, ma purtroppo di Roma, quindi vedo Silvana solo circa 2-3 volte l'anno.

    Purtroppo mi manca molto, ma posso confermare la sua bravura non solo nel fare merletti, ma in ogni altro campo nel quale lei si applica.

    Io spero sempre di riaverla qui con me, e per questo prego Claudio, che pure e' tanto simpatico e mi fa sbellicare dal ridere, di riportarmela qui al piu' presto possibile.

    gianna

    Reply
  10. 10

    Claudio

    Cara Gianna, anche a noi ci manchi molto! Tu e Gianni siete di una simpatia unica oltre che di una disponibilità oltre misura… vedrai che un giorno ti riportero' la tua amica più brava e simpatica di prima. Un bacione beneaugurante nell'attesa.

    Reply
  11. 11

    gianna

    Bene Claudio! La tua promessa ora e' nero su bianco, ed ogni promessa e' un debito.

    Un bacio a voi.

    Reply
  12. 12

    Serafino

    Cara Silvana, solo per caso, navigando nel web, m'imbatto in questo tuo bell'articolo e scopro con meraviglia che sei anche artista e cultrice del merletto e del ricamo. Se sei brava in queste cose come lo sei in tutte le altre nelle quali ti cimenti nella vita, non credo esistano parole adeguate per elogiarti. Come tuo amico di adolescenza debbo ammettere che questa informazione su di te mi mancava. Mi congratulo vivamente! Sai che qui dalle mie parti ogni anno si svolge un'interessantissima mostra sul merletto? Nei prossimi anni potresti parteciparvi. Ti mando un link che potrebbe interessarti: http://www.finesettimana.it/scheda.asp?id_gestion
    Ciao!

    Reply
  13. 13

    Speziale

    Vorrei proprio capire dalla sapiente autrice di questo interessante articolo come possa fare una donna impegnata nel lavoro a tempo pieno e poi, magari, con una famiglia da accudire, a dilettarsi nella "curativa" arte del merletto!

    Mi sembra proprio molto difficile…anzi chiedo a lei come pensa si possa fare…

    Reply
  14. 14

    Silvana

    Gentile Signora Speziale, mi rammarico molto per il tono del suo commento che lascia intravvedere un recondito desiderio di realizzazione sfumato in amara rinuncia per presunta difficoltà. Si definisce lavoratrice a tempo pieno, moglie e madre, tutte situazioni nobili che la qualificano, ma stento a credere che lei non abbia passioni e non mi riferisco a cure estetiche, shopping o amanti, ma dedizioni particolari che appena può, cerca di inserire nel suo quotidiano. Se ha trovato il tempo, al di fuori di tutte le sue impegnative mansioni, di leggere e riflettere su un articolo così lungo, perché si è sentita interessata, credo che ne sappia trovare anche per assecondare quello che ritiene essere un sentimento di gratificazione verso se stessa, senza ironia e sarcasmo. Volere è potere, ma lei è donna e questo lo sa già!

    Le auguro infinita serenità …

    Reply
  15. 15

    Claudio

    Com'è strana la nostra mente?! Magari voi vi dissocerete! Però, riguardando e soprattutto osservando attentamente la foto del prezioso ricamo di Silvana, la mia immaginazione ha ripercorso tanti anni addietro e attraverso le emozioni che scaturivano dalle immagini idealizzate dei libri dell'adolescenza mi sono per un istante ritrovato nel XIV secolo dove una donna di casa, la moglie del Ménagier, trasformava in un caldo ed accogliente rifugio la casa parigina (E.POWER, Vita nel Medioevo, Einaudi, 1966 110,136).

    Nonostante l'incipiente Rinascimento, erano tempi bui, da post medioevo, non certo facili per gli uomini. Viene da chiedermi: "ma oggi si vive molto meglio…?" Mah non saprei proprio esserne certo: "brava Silvana".

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Editore Copyright © Devon S.r.l. - 24122 Bergamo via Paglia 27 Partita IVA Codice Fiscale e Registro Imprese di BG 03928940166

Condividi
Nascondi