About the author

Related Articles

2 Comments

  1. 1

    Claudio Rossi

    Piu' che per una valutazione prettamente economica, condivido il positivo riscontro dei BV almeno sotto l'aspetto emotivo. Ritengo proprio che avere a disposizione un incentivo a prendersi un momento di svago possa rappresentare uno stimolo ad una vita piu' serena. Come sempre, per altro, bisognerebbe essere molto attenti nel rendere il piu' equo possibile il criterio di assegnazione!

    Reply
  2. 2

    Giuseppe

    UNA BUONA NORMA INSERITA NELLA FINANZIARIA

    La detrazione IRPEF del 36% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio è prorogata con

    riferimento alle spese sostenute fino al 31.12.2012, fermi restando gli altri contenuti della

    normativa quali il limite massimo di spesa pari ad € 48.000 per ciascun immobile oggetto

    dell’intervento e la necessità di indicare separatamente in fattura il costo della manodopera.

    É prorogata altresì la possibilità di usufruire della detrazione IRPEF del 36% da parte degli

    acquirenti o assegnatari di un’unità immobiliare facente parte di un edificio sottoposto a

    restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia da parte di imprese di

    costruzione o ristrutturazione e da cooperative edilizie, con riferimento agli interventi eseguiti dai

    predetti soggetti nel periodo compreso tra l’1.1.2008 ed il 31.12.2012, a condizione che l’immobile

    sia ceduto / assegnato entro il 30.6.2013.

    ALIQUOTA IVA INTERVENTI DI RECUPERO

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Editore Copyright © Devon S.r.l. - 24122 Bergamo via Paglia 27 Partita IVA Codice Fiscale e Registro Imprese di BG 03928940166

Condividi
Nascondi