About the author

Related Articles

18 Comments

  1. 1

    francesco

    Si evidenzia, però, un problema: come mai la nostra Chiesa, che si costituisce di tutti noi, non è in grado di soddisfare e ricondurre a Sè la ricerca sempre più evidente e discutibile di fatti para-miracolosi? Quale sfiducia nell'uomo spinge le nostre società alla pervasiva immersione nell'irrazionale (cosa diversa dal Mistero), quando la razionalità è componente della Fede?. L'articolo è appassionato e passionale, ma, a mio avviso, la sua tematica va approfondita con sgurdo più ampio e critico, di una criticità rivolta anche verso le stesse strutture della Chiesa e il loro modo di porsi. Mi sembra che il nostro "nuovo" Vescovo abbia preso a cuore il problema.

    Reply
  2. 2

    Federico

    Grazie agli amici che hanno scritto: questo articolo ha per me, oltre agli altri, almeno il pregio di aver portato nella mia giornata un momento di meditazione sulla nostra dimensione spirituale, trascendente.

    Per il resto, ogni testa ha le sue idee, ma quando discutiamo senza risentimento, senza orgolgio e rispettosamente, allora buon segno.

    Reply
  3. 3

    Bergamo.info

    Il pronipote di Papa Giovanni XXIII tra santi, beati, apostoli e martiri.

    Il giornalista Emanuele Roncalli autore del libro sul misterioso lenzuolo di Torino

    http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/ostensione

    Reply
  4. 4

    roberto sarzi

    Grazie Ermanno per la tua onesta e profonda riflessione che aiuta a riflettere e a meditare sul messaggio evangelico.

    Purtroppo da tempo sono giunto alla conclusione, dopo anni di riflessione e di raccolta di testimonianze dirette (ho lavorato e vissuto nell'ex-Jugoslavia '87-'97 come addetto culturale) che la Madonna a Medjugorje non c'è mai stata!

    Quello che fa Don Livio è solo una manipolazione delle coscienze della gente in buona fede per raggiungere i suoi obiettivi personali: una nuova lussuosa sede, offerte, lasciti testamentari e probabilmente la soddisfazione della sua vanità nel vedersi nel ruolo di chi proclama le verità di fede e prova un grandissimo compiacimento nello stigmatizzare i peccati (bene!) ma con anatemi e proibizioni soprattutto nella morale sessuale di tipo gesuitico: fin qui sì, più in là no! Interferendo anche nei rapporti tra i coniugi proponendo una morale sessuofobica che si credeve relegata al passato! Radio Maria può andar bene ed essere utile ma non come strumento di raccolta di denaro e per soddisfare le ambizioni e forse anche i tic del suo direttore!

    Reply
  5. 5

    Bergamo.info

    Non conosco Padre Livio. Senza dubbio dev'essere un ottimo organizzatore, uno che ci vede bene negli affari, un prete forse un po' particolare. C'è, però, da osservare che il successo avuto dalla sua Radio Maria non è giustificabile solo con tali capacità, ma risiede soprattutto nei problemi sentiti e non risolti della gente comune (a partire dai fedeli, ma non solo loro) e come tali mai o poco affrontati dai nostri sacerdoti, dai gruppi di fedeli, dalle associazioni cattoliche. Non basta una sia pur giusta (o giustificabile) esecrazione: occorre prendersi cura del fenomeno, e cercar di trovare approfondite spiegazioni e soluzioni, anche pratiche, imprescindibili dall'annuncio della Parola di Dio, ciò che forse si è oggi poco capaci di fare con efficacia.

    Reply
  6. 6

    angelomario

    Radio Maria te la trovi fra … da tutte le parti, appena accendi la radio a ricerca manuale. Ti dà l'impressione di una congrega riunita intorno a un guru, questo Padre Livio che è sicuro di essere ispirato anche quando dice stronzate, come capita a tutti. Quel che dà fastidio a me non è quel che si dice e fa in radio, la libertà è sacra, e poi spesso si dicono cose di buon senso che gli intellettualoidi non sono più nemmeno in grado di pensare. Quello che mi dà fastidio è il senso di ispirazione celeste che si dà al tutto, un po' come se la Madonna suggerisse ogni notte all'orecchio del prete come fare le trasmissioni il giorno dopo. Questo, Padre Livio non l'ha mai detto, ma lo lascia intendere, almeno agli ignoranti come me.

    Reply
  7. 7

    gigi

    Radio Maria? E' utilissima! Io la sento sempre in certi momenti di intimità: mi eccita.

    Reply
  8. 8

    angelo

    Mia mamma la ascoltava, e con Radio Maria pregava. Sarò un tenerone, un sentimentalone nostalgico, però questo aspetto della radio ha la mia riconoscenza, e non riesco a far polemica. In auto, quando mi becca, semplicemente la spengo.

    Reply
  9. 9

    Antonio il terrone

    Da Erba ha invaso l'Italia, unificandola, almeno per quel particolare ambito culturale. Sparare su Radio Maria è come sparare sulla Croce Rossa: stupido e inutile.

    Reply
  10. 10

    noislamisti

    Erba malefica o buona? O tutt'e due, indistinguibili? E' l'eterno dilemma.

    Reply
  11. 11

    cinzia

    Sono abbastanza d'accordo con il signor no-islamisti: va bene e va male, a volte bene a volte male. Ma va lasciata fare, finché non si fanatizza.

    Reply
  12. 12

    Karl Heinz Treetball

    Le trasmissioni diventano sempre meno legate alla realtà e sempre più sembrano ad arringhe rivolte a fedelissimi, ormai abituati a un linguaggio quasi iniziatico, in parte incomprensibile a chi sia occasionale radioascoltatore, seppur fedele cattolico.

    Reply
  13. 13

    Giuli

    Ahi ahi, mi sa che Don Livio ha pestato qualche piede di troppo.

    Reply
  14. 14

    MAGO PROF. SILVA

    CHE PADRE LIVIO NON E’ TANTO NORMALE E’ RISAPUTO, MA IL FATTO CHE RADIO MARIA DEDICA TANTO TEMPO A CHIEDERE SOLDI PUBBLICIZZANDO ORE INTERE, A DARE L’IBAN, NON E’ ONESTO, PERCHE’ NON SI SA CHE FINE FANNO QUESTI SOLDI , A PRESCINDERE DA QUESTO , IL NOSTRO PRETE SPECIALE AD OGNI PREDICA METTE PER TESTIMONIANZA DISCEPOLI E TANTI ALTRI PERSONAGGI RELIGIOSI CON ARGOMENTI CAMPATI IN ARIA VISSUTI ALLA CULTURA DELLA PIETRA E SENZA CARTA IGIENICA , CIO’ NONOSTANTE
    QUESTO PRETE POCO ONESTO RIESCE A CONVINGERE TANTISSIMI CREDULONI ADDIRITTURA LI CONVINGE A FARE DEBITI PER ANDARE A VEDERE UNA STUPIDA STATUA DI MEDJUGORIE . IL SOTTOSCRITTO INSIEME AD ALTRI COLLEGHI DI FRONTE A TRIBUNALI INTERNAZIONALI ABBIAMO DIMOSTRATO LA FALSITA’ DEI VEGGENTI , ABBIAMO DIMOSTRATO I TRUCCHI DELLA APPARIZIONI DI MADONNE I PIANTI DI CRISTI ECC.ECC. , ABBIAMO INSISTITO A SPIEGARE IL TRUCCO DEL SANGUE DI S. GENNARO ECC.ECC.
    PURTROPPO “”DOVE LA FEDE SI POSA ANCHE LA M….. DIVENTA ROSA.
    MAGO PROF. SILVA

    Reply
    1. 14.1

      ANNIE

      Chiunque tu sia non ti permettere mai più di dire falsità su Medjugorje.
      Io credo a Medjugorje. Le apparizioni sono per me autentiche.
      Padre Livio , per me è una persona onesta(anzi un sacerdote onesto).Non hai nessun diritto di giudicarlo.
      E poi Padre Livio non obbliga nessuno a fare offerte . Dice sempre che dobbiamo sentirci noi liberi di farle oppure di non farle.
      Devo dirti che sei peggio dei Testimoni di Geova.

      Reply
  15. 15

    luca

    padre livio non è normale?siete normali voi…un non credente a padre livio non lo puo capire perchè al il cuore indurito nel male,nel peccato,padre livio è un sacerdote teologo,ha studiato teologia,mo arrivano quattro saputelli che dicono che è risaputo che padre livio non è normale…ma voi interrogate mai la voce della vostra coscienza?vi credete normali…ma ne avete la certezza?per me padre livio è il miglior sacerdote,molto saggio e sa tante cose…a voi satana vi ha ingannati,lui vuole che voi offendiate i sacerdoti…bisogna rispettare i sacerdoti per quello che rappresentano,non per quello che fanno…grazie a loro abbiamo Gesù Eucaristia,abbiamo la Parola di DIO.chi si crede di essere migliore degli altri non è cristiano

    Reply
  16. 16

    luca

    io dico che rADIO mARIA è UN GRANDISSIMO DONO DI DIO e della Madonna. io dico 10000000000000000000000000 si a Radio Maria,se so tante cose lo devo a padre livio,a Radio Maria

    Reply
  17. 17

    Paola Maestri

    Radio Maria ? Sì grazie…eccome !! Questa Radio mi ha salvata e adesso ho la fede !!…ditemi un po’ se è poco !!…praticamente TUTTO !!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Editore Copyright © Devon S.r.l. - 24122 Bergamo via Paglia 27 Partita IVA Codice Fiscale e Registro Imprese di BG 03928940166

Condividi
Nascondi